SUPERBONUS ALBERGHI 80%

Al fine di poter sostenere le attività coinvolte nel mercato del turismo, il D.L. n. 152/2021 ha predisposto le modalità di applicazione per l'erogazione del credito d'imposta dell'80% e di contributi a fondo perduto. Le risorse a cui si attingerà sono quelle contenute nel PNRR.

Il contributo in questione è espresso sotto forma di credito d’imposta fino all’80% delle spese sostenute ed ha validità temporale dal 7 Novembre 2021 al 31 Dicembre 2024. Agli stessi destinatari e con la medesima decorrenza, è inoltre riconosciuto un contributo a fondo perduto, non superiore al 50% delle spese sostenute, che potrà arrivare fino a € 100.000.


*

I soggetti ammessi alla richiesta del credito d’imposta e del contributo a fondo perduto sono:

- Imprese alberghiere.

- Strutture che svolgono attività agrituristica (L. 20 Febbraio 2006 n. 96).

- Strutture ricettive all’aria aperta.

- Imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, ivi compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici e i parchi tematici.

Gli interventi, che tali soggetti dovranno sostenere al fine dell'erogazione del bonus, dovranno innanzitutto essere conformi alla comunicazione della Commissione UE 2021/C 58/01 e non arrecare alcun danno agli obiettivi ambientali.

Interventi ammessi sono:

- Miglioramento dell’efficienza energetica;

- Eliminazione delle barriere architettoniche (accessibilità);

- Interventi di innovazione digitale (domotica, sensorizzazione per il monitoraggio degli ambienti, sicurezza e sorveglianza, etc.);

- Manutenzione straordinaria di restauro, risanamento conservativo, di ristrutturazione edilizia, installazione di manufatti leggeri anche prefabbricati funzionali alla realizzazione di interventi di incremento dell’efficienza energetica, delle strutture di riqualificazione antisismica, agli interventi di rimozione delle barriere architettoniche;

- Realizzazione di piscine termali ed acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento dell’attività termale (per i soli stabilimenti termali);

- Acquisto di mobilia e complementi d’arredo, inclusa l’illuminotecnica, a condizione che l’acquisto sia funzionale ad almeno uno degli interventi precedenti.


*


Quali sono le modalità per accedere al bonus?

Si attende l’attivazione della piattaforma telematica per presentare domanda di riconoscimento del fondo perduto e del credito d' imposta per le imprese turistiche che presumibilmente arriverà entro il 21 Febbraio 2022 come previsto dall’art. 1 del D.L. n. 152/2021.

Le imprese potranno, quindi, registrarsi e presentare la domanda entro i 30 gg. successivi all’apertura della piattaforma. Gli incentivi, però, verranno attribuiti in ordine cronologico rispetto al momento in cui verranno caricate le domande e previa verifica dei requisiti soggettivi e oggettivi richiesti.

Infine, il Ministero del Turismo pubblicherà l’elenco dei beneficiari ammessi, entro 60 gg. dalla scadenza del termine di presentazione delle domande.


*


Quali sono, invece, gli aspetti fiscali?

Il credito d’imposta potrà essere utilizzazione solo ed esclusivamente in compensazione a decorrere dall’anno successivo a quello in cui sono stati realizzati gli interventi, e comunque entro e non oltre il 31/12/2025. Per la compensazione, l’F24 andrà presentato solo per via telematica presso i servizi predisposti dall'Agenzia delle Entrate. Per il credito d’imposta, invece, sarà concessa la facoltà di cessione successiva ad altri soggetti (istituti di credito, intermediari finanziari, etc.).

Il contributo a fondo perduto sarà erogato tramite bonifico bancario sull’IBAN indicato nell'apposito modello al momento della presentazione della domanda. L’ammontare massimo del contributo sarà versato in un’unica soluzione ad intervento concluso.

Sarà concessa, dietro domanda, un’anticipazione non superiore al 30% solo se in possesso di idonea garanzia fideiussoria, rilasciata da banche e assicurazioni. Naturalmente per ottenere la garanzia è necessario rispondere ai requisiti di solvibilità previsti dalla legge di riferimento.

Il nostro Studio è aggiornato sugli ultimi interventi normativi e sempre a disposizione per assistenza legale e per una specifica consulenza di settore.

Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornati, Vi invitiamo a consultate le nostre news e ad iscriverVi alla newsletter nell’apposita sezione del sito.


Studio Avv. Maria Bruschi



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti