top of page
  • Studio Legale Bruschi

FACEBOOK: VIETATO PUBBLICARE DOCUMENTI CHE RIVELANO INFORMAZIONI FINANZIARIE

È dello scorso 14 dicembre la sentenza della Cassazione, la n. 47314, dove viene sancito il divieto di pubblicazione su Facebook e sui social network in generale, di documenti contenenti informazioni finanziarie, in particolare debiti.

Nel caso in esame, una donna aveva pubblicato una lettera di messa in mora a lei indirizzata, accompagnata da diverse ingiurie contro il mittente e ad oggi rischia una condanna per diffamazione.

Si è espresso a tal proposito Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che ha ritenuto fondato il motivo e ha ricordato che “nei reati contro l’onore, ai fini dell’integrazione dell’esimente della provocazione, l’immediatezza della reazione deve essere intesa in senso relativo, avuto riguardo alla situazione concreta e alle stesse modalità di reazione, in modo da non esigere una contemporaneità tra azione e reazione che finirebbe per limitare la sfera di applicazione dell’esimente in questione e di frustarne la ratio, occorre comunque che tra l’insorgere della reazione e il fatto che l’ha determinata sussista una reale contiguità temporale, così da escludere che il fatto ingiusto altrui diventi pretesto di aggressione alla sfera morale dell’offeso, da consumare nei tempi e con le modalità ritenute più favorevoli.”


Invitiamo sempre tutti i nostri clienti a prestare molta attenzione.


Il nostro Studio è aggiornato sugli ultimi interventi normativi e sempre a disposizione per assistenza legale e per una specifica consulenza di settore.

Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornati, Vi invitiamo a consultate le nostre

news e ad iscriverVi alla newsletter nell’apposita sezione del sito.


Studio Legale Avv. Maria Bruschi

Dott.ssa Roberta Girardi




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page