CANTIERI SUPERBONUS: SANZIONI PENALI PER PONTEGGI NON AUTORIZZATI

Ai sensi dell'art. 131, comma 6, del D.lgs. 81/2008: "Chiunque intende impiegare ponteggi deve farsi rilasciare dal fabbricante copia della autorizzazione". Per poter commercializzare in Italia un ponteggio, il fabbricante deve essere in possesso della relativa autorizzazione ministeriale. Ne consegue che l'impiego di ponteggi non autorizzati ministeriale non siano ammessi ai sensi del citato art. 131, comma 6, e che la eventuale violazione comporterà una sanzione penale. Nella nota diffusa lo scorso 23 febbraio dalla direzione centrale per la tutela, la vigilanza e la sicurezza sul lavoro dell'Inl su "110 in sicurezza" che è prevista una “Vigilanza straordinaria edilizia e contrasto al sommerso" con la quale si danno indicazioni agli ispettori relativamente alle campagne di controlli, e questa durerà fino al dicembre 2022. Nei cantieri privati finanziati dallo Stato e nella quale saranno coinvolti anche i Carabinieri.

L'Ispettorato aggiunge inoltre che «nel corso dell'anno la scrivente attiverà apposite task force dedicate a specifici contesti territoriali e sarà, altresì, definito con distinta comunicazione calendario di intensificazione delle attività locali».

Oltre alle verifiche sui ponteggi, la nota dell'Ispettorato del lavoro segnala un altro punto debole emerso da precedenti controlli riguardo il grado di formazione del personale impiegato, e alle relative attestazioni. La nota ricorda infatti che “considerato che, nella fase di prima attuazione della riforma normativa di cui al D.L. n. 146/2021 e s.m.i., le irregolarità in materia di salute e sicurezza di cui all'All. 1 del D.Lgs. 81/2008 maggiormente riscontrate dal personale ispettivo INL hanno interessato la mancata formazione e addestramento, la mancata elaborazione del DVR e del POS e la mancata protezione da caduta nel vuoto, si raccomanda, nel corso delle verifiche, di rivolgere particolare attenzione a tali aspetti”.

L'Ispettorato fornisce anche indicazioni rispetto ai cantieri che necessitano di maggiore controllo secondo quanto segue: “gli obiettivi verranno selezionati, oltre che sulla base di fondate segnalazioni/richieste d'intervento, anche attraverso un'accurata attività di intelligence basata sulle informazioni ricavabili dalle notifiche preliminari e dalle sinergie in essere con le Casse Edili. Ulteriori indicazioni in merito saranno fornite all'esito delle interlocuzioni in essere tra Inl, Agenzia Entrate e Cnce”.

*

La nostra Società è aggiornata sugli ultimi interventi normativi e sempre a disposizione per assistenza legale e per una specifica consulenza di settore.

Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornati, Vi invitiamo a consultate le nostre news e ad iscriverVi alla newsletter nell’apposita sezione del sito.

Per lo Studio Legale

Dott.ssa Margherita Susanna




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti