RISTORI: È IN ARRIVO UN EMENDAMENTO AL DECRETO MILLEPROROGHE PER LE ISTANZE AL FIR

Giovedì 10 febbraio è stato depositato alle Camere un emendamento al decreto milleproroghe che potrebbe riaccendere la speranza di molti investitori che si sono visti rigettare la domanda di indennizzo al FIR.

L’emendamento mira al posticipo della scadenza per la presentazione o integrazione della domanda al 15 maggio 2022. L’ intento è quello di sanare eventuali vizi o errori a chi si è stato negato con rigetto il rimborso. È doveroso ricordare che con la legge di Bilancio 2022 è già stata predisposta una finestra temporale al fine di completare la domanda al FIR entro il 15 marzo 2022. Qualora l’emendamento non fosse approvato, la possibilità di proroga temporale non verrebbe però concessa a chi, pur avendo i requisiti, non ha già inserito i dati nel portale CONSAB.

Sempre nell’emendamento è prevista la possibilità a chi ancora non abbia presentato l’istanza e non è registrato al portale di farla entro la data del 18 giugno 2022.

Le istanze, ma soprattutto i rigetti, ad oggi sono molti ed è proprio per queste fattispecie che si auspica l’approvazione dell’emendamento per poter garantire a tutti gli investitori maggiore possibilità di risarcimento.

Per ulteriori approfondimenti, si rimanda all’articolo del Sole24ore.


Il nostro Studio è aggiornato sugli ultimi interventi normativi e sempre a disposizione per assistenza legale e per una specifica consulenza di settore.

Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornati, Vi invitiamo a consultate le nostre news e ad iscriverVi alla newsletter nell’apposita sezione del sito.

Studio Legale Avv. Bruschi



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti